Fagiolini rampicanti stortino di Trento

Varietà di fagiolo rampicante mangiatutto, dal baccello tondeggiante, lungo, leggermente arcuato, di colore verde, con striature rosso vinato. Si utilizza allo stato fresco.
2,90 €

Fagiolini rampicanti  stortino di Trento Zoom

Destinare una parte del giardino alla coltivazione degli ortaggi è una scelta che consente di ottenere senza troppe difficoltà preziosi piaceri: verdure sempre fresche e nutrienti che l’uso del congelatore permette di conservare nel tempo. Poche e semplici le norme per ottenere ricche soddisfazioni dalla coltivazione dell’orto. 1) Per conferire al terreno una struttura fine, è opportuno zappettare e rastrellare il luogo destinato alla semina. La semina a file è senz’altro la più indicata. Rende più semplice l’eventuale diradamento delle piantine e l’irrigazione. Più pratico il raccolto. 2) Distribuire i semi direttamente dalla busta oppure a mano facendoli scorrere fra le dita. Per piselli, fave e fagioli la profondità di semina deve essere almeno di 5 cm, per tutte le altre varietà ortive non deve superare 1 cm. Un eccessivo interramento del seme può infatti compromettere il risultato. 3) Ricoprire il seme usando un rastrello e pressate leggermente in modo che il seme aderisca bene al terreno, favorendo così una più rapida germinazione. 4) Dopo la semina mantenete costantemente umida la superficie evitando di far cadere l’acqua con violenza. E’ importante innaffiare esclusivamente nelle prime ore del mattino, o meglio ancora subito dopo il tramonto. I periodi di semina, diradamento, trapianto e raccolta sono relativi alle zone temperate e variano in funzione delle aree geografiche. Si consiglia di tenere conto della temperatura di semina indicata.

Il successo nella coltivazione dell’orto dipende principalmente dai seguenti fattori: ESPOSIZIONE: leggi attentamente le nostre indicazioni; ACQUA: con il giusto drenaggio si ha una migliore crescita; TERRA: a medio impasto, fertile e drenante. LA NOSTRA CURA E ATTENZIONE: il fattore umano è importante e non riguarda solo braccia e fatica, ma soprattutto buon senso. METEO: è un fattore variabile molto importante!! Scegli le coltivazioni che si adattano alle condizioni locali; semina nel momento giusto rispettando le nostre indicazioni ; mantieni il terreno ben idratato e senza eccessi idrici; concima regolarmente; elimina le infestanti; controlla i parassiti: gli ortaggi sono preda di tanti insetti che possono danneggiare il tuo lavoro!!

Ricchi di vitamine e sali minerali , come tutte le leguminose, i fagiolini sono facili da coltivare, in particolare nelle regioni a clima temperato. Pianta annuale rustica, comprende varietà nane o a portamento rampicante. Sono piante che amano un terreno fertile, con un buon drenaggio e non troppo argilloso, e cresceranno bene solo se collocato in posizioni non ombreggiate. Non appena le pianticelle si saranno consolidate è necessario sospendere le annaffiature fino allo spuntare dei primi fiori. Questo perchè un eccesso di acqua comporterebbe una maggiore produzione di foglie a svantaggio della produzione di frutti! Non appena fiorite le piante andranno innaffiate regolarmente e con attenzione: i fagiolini temono lo stress idrico. Raccogliere i fagiolini quando sono ancora teneri, prima che i semi diventino troppo grossi. Staccarli con un colpo secco, per evitare di danneggiare la pianta.

previous next

Potresti essere interessato anche ai seguenti prodotti